Pallacanestro Open – Girone D – 5a Giornata – USR Segrate @ ODB Rescaldina 41-36

Prima trasferta dopo la ripresa e altra vittoria per i nostri ragazzi

La partita è bruttina, caratterizzata da scarsissime percentuali al tiro da ambo le parti ed errori anche inusuali ma, grazie a una seconda metà di partita un po’ più aggressiva in difesa, i nostri ragazzi portano a casa una vittoria faticosa ma nel complesso meritata.

Sul primo quarto c’è poco da dire, un piccolo incubo in cui la palla non sembra voler entrare in alcun modo, solo un tiro di Deluca trova il fondo della retina, per il resto ci accontentiamo troppo del tiro dalla media che la loro zona ci concede con regolarità e in difesa veniamo bucati facilmente dai tagli dal lato debole. 2-13

Nel secondo quarto, pur continuando a faticare in difesa, si intravedono timidi miglioramenti in attacco soprattutto grazie alle iniziative di Carrara (6 punti e 1 assist nel quarto), portiamo di più palla vicino all’area e troviamo qualche conclusione da sotto e qualche fallo recuperando qualche punto anche grazie ai tiri liberi, la nostra difesa rimane un problema e concediamo comunque troppe conclusioni ravvicinate ai giocatori di Rescaldina. Alla pausa siamo sempre sotto 15-24

Nel terzo quarto riprendiamo da dove abbiamo lasciato in attacco, portando meglio la palla in transizione, trovando anche qualche canestro in contropiede, e trovando finalmente anche qualche tiro da fuori, prima capitan Cassinelli e, sul finire del quarto, Megna trovano i tiri da 3 che ci riportano vicini. All’ultimo intervallo la partita è ancora apertissima 29-32

Il quarto si apre come si era chiuso il precedente, tripla di Megna per il 32 pari, e da qui in poi non ci lasciamo più superare nel punteggio, i padroni di casa, complici anche le rotazioni corte, sono a corto di energie, noi ritroviamo punti da Carrara e Mentasti e nel finale coi liberi di Sala, fin lì in aperta guerra con i ferri di Rescaldina, per allungare fino al +5 finale. 41-36

Partita come detto bruttina, testimonianza della scarsa intensità difensiva il fatto di non aver praticamente fatto falli nei primi 2 quarti e l’essersi sempre accontentati del tiro dalla media senza mettere in difficoltà la difesa. Per fortuna il cambio di atteggiamento nel secondo tempo ha pagato abbastanza da portare a casa questa partita, ma chiaramente non potremo sperare di essere sempre così fortunati

Come sempre vi diamo appuntamento per la prossima partita, in casa, Mercoledì 24/11 Ore 21.20, Tensostruttura Rovagnasco

Tabellino

 

 

Leave a Reply