Open Eccellenza Pallacanestro – USR Segrate Vs Osber 64-72

Nella penultima giornata del girone di andata, nonostante un atteggiamento più positivo rispetto alle ultime uscite, i nostri ragazzi non riescono a interrompere la striscia di sconfitte consecutive, giunta ormai a 5.

Fin dal primo quarto la partita si mostra equilibrata con entrambe le squadre che si scambiano canestri senza mai riuscire ad effettuare uno strappo deciso, sono soprattutto Rampini e Maioli a trovare il canestro per i nostri, mentre tra gli ospiti trovano punti tutti i membri del quintetto. Il primo quarto si chiude in perfetta parità 16-16

Nel secondo quarto gli ospiti sono più precisi al tiro e, anche a causa di qualche persa di troppo, allungano grazie a una serie di canestri consecutivi del #14 Paroni che trova il fondo della retina anche con conclusioni completamente fuori equilibrio. Una bomba di Zerboni nel finale del quarto permette di chiudere a metà partita con un passivo ancora contenuto. 31-37

Il terzo quarto, come purtroppo capita spesso, inizia male, per diversi minuti i ragazzi non trovano fluidità in attacco puntando troppo sulla giocata personale e perdendo diversi palloni subito trasformati in punti rapidi dagli ospiti che scappano fino al +14, la reazione d’orgoglio dei nostri ragazzi si manifesta nell’aumento dell’intensità difensiva che si traduce in diversi attacchi rapidi da palla recuperata che portano Rampini e Sala a segnare con continuità ricucendo lo svantaggio fino al -7 di fine quarto. 47-54

Nell’ultimo quarto i ragazzi tentano il tutto per tutto cercando di essere sempre aggressivi in difesa ma, la scelta degli arbitri di fischiare ogni contatto contrariamente a quanto fatto fino a quel momento, porta la nostra squadra presto in bonus. Pur non con percentuali eccelse Osber sfrutta bene queste opportunità per tenere sempre la testa nel punteggio, nonostante i nostri ragazzi abbiano in un paio di occasioni la palla del pareggio. A meno di un minuto dalla fine il punteggio dice 64-66, purtroppo perdiamo un pallone banale trasformato in un canestro facile sempre da Paroni di Osber. La fretta di trovare punti ci porta a cercare conclusioni forzate e obbliga al fallo sistematico che permette a Osber di chiudere la pratica dalla lunetta.

Rimane il rammarico per una partita giocata con grande voglia (ad eccezione del passaggio a vuoto di inizio terzo quarto) ma a tratti poca lucidità, che ci avrebbe permesso di non dovercela giocare in rincorsa negli ultimi minuti, situazione che porta inevitabilmente a dover accelerare le scelte e a commettere più errori.

Come nota a margine rimane la polemica personale di scrive rispetto agli arbitraggi del CSI: come spesso accade purtroppo, l’arbitro CSI penalizza chi, come noi, difende a uomo, avendo probabilmente più facilità nel vedere i contatti 1vs1, mentre contro le zone lascia correre molto di più i contatti sporchi, in special modo a centro area, dove nel traffico i contatti si vedono meno. Così facendo va di fatto a favorire chi sceglie di difendere a zona (posto che 40 minuti di zona non si possono vedere). Giusto per esplicitare in un numero questa mia polemica, nella partita appena raccontata, Osber ha tirato 31 tiri liberi da cui nascono 21 punti (di cui 12 punti solo nel quarto quarto). USR ne tira 17 (di cui segnati 11)

 

La partita del 24/01 è stata spostata per esigenze dei padroni di casa Fortes in Fide, per cui ci rivediamo a Rovagnasco per l’inizio del girone di ritorno contro Gessate il 29/01 palla a due alle 21.30

TABELLINO

Leave a Reply