Open Cup Pallacanestro – USR Segrate @ Sds Cinisello 60-51

Con colpevole ritardo, approfittando delle vacanze natalizie, torno ad aggiornare la situazione dei nostri ragazzi.

Su un campo indecente (scivoloso oltre ogni decenza) nel seminterrato dell’oratorio di Cinisello va in scena il primo turno di coppa tra i nostri ragazzi con i padroni di casa, partecipanti al campionato Open A, nel quale stanno faticando molto (1 sola vittoria entrando nella sfida di coppa).

La partita è di per sè bruttina, un campo come detto molto scivoloso, e una scelta dei colori dei muri che farebbe sbagliare mira anche a giocatori più quotati, rendono la partita inevitabilmente spigolosa. I grigi, forse per non sanzionare ogni contatto dovuto anche al campo, scelgono di lasciar correre moltissimo generando una partita a tratti nervosa.

I padroni dimostrano subito che sono più abituati al campo rispetto ai nostri ragazzi e riescono a convertire bene soprattutto dalla media, i nostri ragazzi invece non trovano la misura del canestro e, nonostante i molti tiri aperti, mettono a segno solo 8 punti nei primi 10 minuti. 12-8

Nel secondo quarto cominciamo a portare di più palla in zona pitturata, soprattutto grazie alla presenza di Mentasti a centro area, e raddrizziamo il punteggio pur senza riuscire a scappare via. 24-26 al riposo lungo.

Nel secondo tempo è il capitano a prendere per mano tutta la squadra e a trovare il canestro con una continuità che, fino ad ora, gli era mancata dopo 7 punti nei primi due quarti, ne aggiunge altri 18 certificando la sua miglior serata realizzativa in 4 anni di militanza USR. Nel terzo quarto i padroni di casa riescono a ribattere colpo su colpo (16-18 il parziale e 40-44 il punteggio) ed è solo negli ultimi 10 minuti che il punteggio assume margini almeno confortanti fino al 51-60 finale (chiuso dal primo canestro ufficiale in maglia USR di Petroni)

La partita è stata bruttina, sia per poca concentrazione nostra, sia per le condizioni pietose in cui si è giocata (postilla polemica, il CSI capisco non voglia penalizzare le società, anche in virtù della penuria di campi disponibili a Milano e provincia, ma dovrebbe valutare di non utilizzare alcuni campi che rendono quasi impossibile giocare bene). Migliore in campo senza ombra di dubbio il capitano Davide Cassinelli, supportato dalla presenza a rimbalzo dei due lunghi Mentasti e Mantegazza.

Per la coppa ci rivediamo con il secondo turno, in una trasferta amarcord, al “pozzo” campo di casa della nostra prima storica stagione in Open A, in via Pozzobonelli, Milano. Mercoledì 8 Gennaio 2020 palla a due ore 21

TABELLINO       

Leave a Reply