Open Eccellenza Pallacanestro – USR Segrate @ Virtus Bovisio 61-67

I nostri ragazzi escono sconfitti dalla palestra di Bovisio-Masciago al termine di una gara molto fisica in cui i nostri recriminano per le pessime percentuali dal campo e per una gestione della partita da parte del primo arbitro di difficile lettura.

Pronti via e nelle prime azioni i padroni di casa trovano 2 triple con il loro miglior tiratore, l’esperto #40 Barzago, continuando poi a produrre trovando punti da tutto il quintetto e tenendo quasi sempre la testa avanti, mentre i nostri ragazzi restano comunque a contatto grazie alle iniziative di Sala e alla presenza a rimbalzo offensivo di Maioli (gli unici a referto nel primo quarto). 19-17

Nel secondo tempo i nostri riescono a essere più ordinati in difesa e a trovare qualche canestro a difesa non schierata ma, complice il metro arbitrale piuttosto variabile, sono in bonus già dopo pochi minuti regalando ai padroni di casa tanti viaggi in lunetta, per fortuna non capitalizzati. Si sblocca anche capitan Cassi ma sono i padroni di casa a chiudere in vantaggio, minimo, la prima metà di gara. 29-28

Nel terzo quarto, forse per compensare i fischi a senso unico dei primi quarti, i nostri ragazzi vanno spesso in lunetta, e, grazie a una buona media realizzativa, compensano parzialmente le percentuali dal campo molto deficitarie. I padroni di casa continuano invece a trovare il canestro con continuità, sfruttando soprattutto i momenti di riposo di Maioli, durante i quali hanno un vantaggio fisico notevole a centro area riuscendo ad allungare fino al 48-42 di fine quarto. Da segnalare l’uscita, per un colpo fortuito al volto, di Ciccarelli che, a causa del taglio rimediato, non rientrerà più.

L’ultimo quarto si apre malissimo per i nostri ragazzi che inanellano una serie di attacchi sciagurati andando spesso a scontrarsi a testa bassa contro la zona dei padroni di casa senza ottenere punti e nemmeno viaggi in lunetta (con il primo arbitro che torna a non fischiare più nulla – tranne un tecnico a Maioli reo di essersi lamentato dell’ennesima gomitata subita e non sanzionata) e anzi scoprendo il fianco al contropiede dei padroni di casa che scappano anche sul +16 a 2 minuti dalla fine. La partita sembra finita ma i ragazzi hanno la forza e il coraggio di alzare la pressione in difesa riuscendo a forzare qualche palla persa e a ridurre lo svantaggio fino al 67-61 finale, fissato da un canestro di Sala allo scadere.

Rimane la delusione per aver perso un’altra partita alla nostra altezza, personalmente non capisco le squadre che giocano 40′ di zona, ancor meno capisco gli arbitri che fischiano ogni contatto contro le difese a uomo e lasciano invece correre la mattanza nel centro della zona, come se fosse lecito “picchiare” chi cerca di attaccare l’area contro una zona.

Parlando della prestazione dei ragazzi, tralasciando i primi minuti dell’ultimo quarto nei quali siamo andati completamente nel pallone, si è cercato sempre di attaccare con logica ma la palla non girava abbastanza velocemente, costringendoci spesso a dover forzare la giocata per trovare il tiro. Nel complesso abbiamo sbagliato anche tiri abbastanza comodi “penalizzati” dal fatto di essere in trasferta e non aver tanto le misure. In difesa invece è andata molto meglio per larghi tratti dove siamo stati attenti e abbiamo contenuto molto bene la maggior parte degli 1 contro 1.

Migliore in campo Simone Maioli molto attivo a rimbalzo riesce a convertire in punti gli errori al tiro dei compagni chiudendo con una abbondante doppia doppia da 15 punti e 18 rimbalzi, vicino a lui la “solita” produzione offensiva di Sala con 21 punti, partito fortissimo con 11 punti nel primo quarto fatica maggiormente alla distanza, subendo molti contatti non sanzionati e non riuscendo più a trovare il canestro con la stessa facilità.

Ora è già il momento di mettersi la sconfitta alle spalle e pensare alla prossima gara casalinga, Mercoledì 4/12 a Rovagnasco, palla a 2 come sempre alle 21.30

TABELLINO

Leave a Reply