Open Eccellenza Pallacanestro – USR Segrate Vs P.O.B. Binzago 46-64

Serataccia da consegnare agli archivi quella che ha visto i nostri ragazzi della palla arancione troppo poco concentrati in difesa e disuniti nei momenti di difficoltà contro una Binzago più concreta che bella da vedere. Gli ospiti più abili di noi a sfruttare il metro arbitrale, molto permissivo sui contatti, sigillando l’area e aprendosi velocemente in contropiede per punire ogni nostro errore.

La partenza è contratta Sala apre le danze per i nostri ragazzi poi la vivacità di De Rosa a rimbalzo gli frutta due liberi e un bel canestro da centro area, ma Binzago non resta a guardare e comincia a prendere ritmo con il suo miglior giocatore, Gariboldi #6, sugli scudi che suona la sveglia ben coadiuvato dal playmaker #7, Borgonovo che apre a piacimento la nostra non irreprensibile difesa. Solo la grande precisione di Sala (10 punti nel quarto) permette di chiudere il quarto con uno scarto minimo. 13-14

Il secondo quarto vede tantissimi contatti, di cui pochissimi sanzionati, e di conseguenza pochi canestri, la nostra difesa continua a non incidere e in attacco facciamo ancora più fatica rispetto al primo, solo il ritorno di Sala dalla panchina fa muovere ancora il punteggio, la difesa troppo svagata però lascia troppe opportunità agli ospiti che allungano il punteggio fino al 21-26 di metà partita.

Nel terzo quarto l’inizio è traumatico e gli ospiti allungano presto fino al +11, proprio quando la partita sembra sia scappata, i nostri ragazzi hanno una reazione di orgoglio, stringono forte in difesa e trovano diverse buone iniziative in attacco con Longo e una tripla di tabella di Barbieri fino a portarsi a +2 a metà quarto sul 34-32. Proprio nel momento in cui sembra che la partita sia stata raddrizzata perdiamo un paio di palloni banali in attacco e, complice un atteggiamento troppo sufficiente, non rientriamo bene e concediamo diversi canestri in campo aperto, finendo con il perdere anche questo parziale. All’ultimo giro di lancette il coach ci spera ancora, soprattutto vista la reazione di metà quarto, dato che la distanza è di soli 6 punti. 36-42

Probabilmente il coach invece di instillare fiducia nei suoi ragazzi li carica di troppe responsabilità e l’inizio di quarto è un completo disastro, l’attacco non gira, perdiamo un pallone dopo l’altro, e gli ospiti scappano sul +11 che di fatto si mantiene per tutta la durata del quarto in cui a farla da padrone, è soprattutto il nervosismo. Di conseguenza la squadra si disunisce definitivamente e lo scollamento è evidente soprattutto nella difesa sempre in affanno, una fortunosa tripla di tabella di Gariboldi a “babbo morto” serve solo a certificare il punteggio finale di una partita già chiusa da qualche minuto. 46-64 e un pesante -18 che non rappresenta la differenza di talento tra le squadre ma sicuramente è veritiero per la differenza di atteggiamento avuto nella serata.

 

Miglior realizzatore dei nostri Andrea Sala che parte a razzo con 14 punti nei primi 21 segnati (in 12 minuti in campo), ma a lungo andare perde lucidità non potendo portare tutto l’attacco sulle sue spalle per tutta la partita. Per il resto grande prova difensiva di De Rosa e Longo (uno degli ultimi ad arrendersi) che non basta ad accendere gli altri compagni.

La stagione è ancora molto lunga, siamo ora a 1/4 del campionato per cui di tempo per recuperare ce n’è. Sicuramente la batosta di questa serata deve servire per imparare ad avere un approccio più cattivo, agonisticamente, fin dalla palla a 2. Soprattutto la durezza mentale di resistere anche ai parziali avversi senza andare nel panico e nell’ansia di dover recuperare tutto e subito.

 

Vi aspettiamo in trasferta nella ridente Truccazzano Giovedì 14/11 palla a due alle 21.15

TABELLINO

Leave a Reply