Pallacanestro Open Eccellenza – 24a Giornata USR Segrate @ Virtus Bovisio 52-41

I ragazzi, pur rimaneggiati e con rotazioni cortissime, escono vincenti dalla durissima trasferta sul campo della Virtus Bovisio e, probabilmente, chiudono il discorso salvezza con 2 partite ancora da giocare. Partita caratterizzata da un arbitraggio ondivago che ha scontentato entrambe le parti, concedendo a tratti un gioco molto fisico e andando invece a punire altri contati veniali in altri momenti. Nonostante questo la nostra difesa si mantiene sempre di alto livello e, anche quando l’attacco ha dei giri a vuoto, non permette mai alla Virtus di avvicinarsi abbastanza da poter prendere il comando delle operazioni.

Il primo quarto ci vede partire concentrati e, se si esclude il 2-0 iniziale dei padroni di casa, sempre in vantaggio grazie alle iniziative di Sala e a una rovesciata di Fontanella. In difesa concediamo poco e i padroni di casa devono sudarsi ogni singolo punto, 5 punti del capitano, schierato nel ruolo di playmaker contrariamente alle abitudini, parzialmente ammortizzati da una fortunosa tripla dei padroni di casa portano il punteggio sul 10-13 del primo riposo.

Nel secondo quarto non cambia l’andamento della partita, in attacco siamo un po’ confusionari e poco precisi al tiro, il secondo fallo fischiato in difesa a Sala seguito da un tecnico assolutamente gratuito allo stesso Sala costringono il coach a sostituirlo con Barbieri che poco dopo mette a segno la prima tripla della sua gara. Il cambio di metro arbitrale ci permette di andare in lunetta con continuità e lucrare qualche punto facile con Maggioni. Si sblocca anche Mariani e riusciamo ad allungare ulteriormente fino al 28-21 di metà partita.

Il terzo quarto si apre con un Sala sportivamente “arrabbiato” per i fischi del primo tempo che trova la via del canestro con continuità (8 punti in 5 minuti), oltre ad essere di grande aiuto a rimbalzo prima che gli venga fischiato contro un doppio fallo estremamente opinabile, obbligando il coach a una nuova sostituzione, capitan Cassinelli e Ciccarelli trovano anche loro la via del canestro e il quarto si chiude con il nostro vantaggio invariato. 42-35

L’ultimo quarto si apre con un libero di Barbieri, i padroni di casa trovano un paio di canestri e si portano sul 39-43 ma la seconda tripla di Barbieri li ricaccia indietro definitivamente, da lì le due squadre non trovano più la via del canestro per lunghi minuti (solo un tiro da 2 di Cassinelli segnato dal campo negli ultimi 5 minuti), encomiabile la prova difensiva nel quarto di Massera, i padroni di casa trovano un paio di tiri liberi, noi attacchiamo con più cattiveria l’area e andiamo in lunetta più volte. L’ennesimo fallo gratuito fischiato a Sala (il quinto) non rovina il finale e la gioia per una vittoria sudata e meritata che ci porta a +6 sulla terzultima in classifica al momento in cui scrivo.

Prova molto positiva, soprattutto difensivamente, il fatto di essere in pochi (solo 10 a referto) permette anche a chi ha avuto meno minuti durante la stagione di beneficiare di più spazio in campo, dando ottime risposte, soprattutto per atteggiamento e applicazione nella metà campo difensiva. In attacco, reso chiaro fin da subito che servire i lunghi sarebbe stato difficile, ci appoggiamo soprattutto al Capitano e ad Andre e troviamo punti importanti da “Riccioli d’oro” Barbieri in uscita dalla panchina.

L’ansia di “dover vincere” per agguantare la salvezza rischiava di metterci in difficoltà, i ragazzi invece giocano concentrati 40 minuti e portano a casa 3 punti d’oro.

Prossimo impegno il recupero della 20a giornata in trasferta contro Fortes in Fide, lunedì 15/04 ore 21.15 Via don Bosco 10, Milano.

TABELLINO

 

Leave a Reply