Pallacanestro Open Eccellenza – 18a Giornata USR Segrate @ Novate 59-45

I ragazzi, con una delle prestazioni più convincenti della stagione, vendicano la sconfitta casalinga dell’andata, dopo un primo quarto in equilibrio i ragazzi scappano senza paura e frustrando ogni tentativo di rimonta da parte dei padroni di casa.

La partita inizia dopo un minuto di silenzio chiesto dai nostri, e accordato da arbitri e padroni di casa. Le prime battute sono molto equilibrate, se da un lato fatichiamo a prendere le misure al #6 in bianco che trova canestri a ripetizione, dall’altro siamo bravi ad alternarci alla conclusione (i primi 4 canestri in attacco sono realizzati da 4 giocatori diversi), la nostra maggiore aggressività a rimbalzo ci permette di correggere anche qualche conclusione avventata, una tripla sempre del #6 in maglia bianca fissa il punteggio sul 16-16 dei primi 10 minuti, in cui possiamo rimproverarci solo qualche errore gratuito di troppo e l’aver subito un po’ troppo il one man show del #6 (suoi 12 dei 16 punti dei padroni di casa nel quarto).

Nel secondo quarto stringiamo meglio in difesa e, complice anche le loro rotazioni corte (e l’arrivo del ritardatario Ciccarelli) continuiamo ad avere seconde opportunità a rimbalzo dove siamo molto più reattivi. Riusciamo a limitare anche la loro unica bocca da fuoco soprattutto costringendolo a lavorare forte in difesa dove spende 3 falli in pochi minuti e in attacco Sala e Mariani prendono per mano tutti i compagni e segnano a ripetizione (combinati 13 dei 15 nel quarto portano le loro firme) Continuiamo purtroppo a sbagliare un po’ troppo da sotto ma difensivamente non concediamo quasi nulla chiudendo a metà partita sul 25-31 con la consapevolezza di poter allungare continuando a giocare con questa intensità e non concedendo errori gratuiti.

Nel terzo quarto riprendiamo esattamente dove lasciato e riusciamo a creare il solco che chiude definitivamente i giochi. L’inizio del quarto è marcato dalla maggiore convinzione di un ritrovato Maggioni nell’attaccare il ferro e guadagnare facili liberi, supportato dal buon lavoro di Grotti che in coppia ci regalano un parziale di 10-2. Nel finale di quarto rientra Mariani che pare non aver sofferto della pausa in panchina e piazza rapidamente altri 6 punti, sfioriamo più volte il +20 ma una tripla di tabella di un redivivo #6 permette ai padroni di ridurre il gap. 33-49

L’ultimo quarto lo giochiamo abbastanza in controllo, i padroni di casa continuano a non trovare ritmo in attacco mentre da noi si accende il palleggio arresto e tiro del capitano che ne mette 6 nel solo ultimo quarto per spegnere ogni speranza dei padroni di casa. Gli ultimi punti del #6 in maglia bianca arrivano a partita ormai sostanzialmente conclusa permettendogli di chiudere a 23 punti segnati ma -14 di squadra. Vinciamo noi con pieno merito 45-59

In generale è stata una partita molto positiva difensivamente, esclusi i primi minuti in cui abbiamo faticato sul loro attaccante più pericoloso, siamo stati poi bravi a limitarlo non consentedogli più alcun tiro facile. In generale l’attenzione a rimbalzo ci ha permesso di non concedere seconde occasioni sotto la nostra plancia e di avere più di una volta la possibilità di correggere qualche errore in attacco. Unico neo, se proprio vogliamo trovare qualcosa, i troppi errori gratuiti da sotto canestro (parzialmente perdonabili e causati anche da un metro arbitrale permissivo sui contatti in area da entrambe le parti). Nel complesso una prova corale e di concentrazione per tutti i 40 minuti che deve essere la base su cui appoggiarsi per le prossime difficili partite.

Prossima partita Mercoledì 6 Marzo in casa contro Kolbe a Rovagnasco (palla a due ore 21.30).

Leave a Reply